Translate

domenica 26 settembre 2010

Lucca: chiesa di Santa Caterina












Questa chiesa, raro esempio di barocco a Lucca, ha una minuscola pianta ovale con all'interno splendidi affreschi di De Santi. E' a rischio abbandono, sempre chiusa, eccezionalmente aperta nei fine settimana di settembre; è stata lanciata una petizione al Fai sul sito www.iluoghidelcuore.it/ e staziona in 3° posizione (sigh :( a che serve lo stadio Filadelfia di Torino??). Si trova all'angolo tra via Vittorio Emanuele e via del Crocifisso, davanti all'ex manifattura tabacchi, altro pezzo storico della città.

5 commenti:

Franz ha detto...

Un'altra chiesa stupenda che rischiamo di perdere,purtroppo c'è sempre meno gente interessata all'arte,alla storia e a tenere vivo il ricordo delle cose che furono,oggi contano solo i soldi.......
Cmq belle fotografie Arianna,continua così,io cerco di fare la stessa cosa in Sardegna...

ciao
Francesco

UIFPW08 ha detto...

I miei complimenti per il reportage interessantissimo.
Grazie per avermi dato l'opportunita di conoscere questa chiesa a me sconosciuta.
Maurizio

Lina-solopoesie ha detto...

Marianna .
Che bellissime foto per non parlare della chiesa di Santa Caterina e stupenda . Te lo dice una che l'ha visitata più di una volta .
Ogni volta che vengo a Lucca .
ci torno a visitarla questa chiesa .
I tuoi post sono sempre interessanti è belli da vedere ...Complimenti .
UN BACIO LINA

Dual ha detto...

Molto belle le tue foto
Un sorriso ed una felice giornata
Gio'
http://remenberphoto.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

La chiesa di Santa Caterina, è stata completamente rimannegiata in stile barocco dai Padri dell'Oratorio di San Filippo Neri, forse su una precedente chiesa dedicata alla Santa visto che, non è stata intitolata al Santo fondatore Filippo Neri.
Sono un sacerdote della Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri di Bologna, e mi occupo a livello storico e artistico, delle chiese Filippine non più officiate dai Padri dell'Oratorio,essendo tali comunità religiose estinte o soppresse. Chi volesse contattarmi per fornirmi ulteriori notizie storiche o artistiche, con relative foto della chiesa, ringrazio anticipatamente.
P. Raffaele Bellemo C.O